Feste del Fuoco in Puglia: La foc’ra di San Ciro a Grottaglie

Gennaio è il mese del risveglio, in Puglia, e la tradizione pagana prima che cristiana, vuole che si celebri con il Fuoco, il rito stagionale del lungo Inverno Pugliese. Le ottime guide turistiche di Serapia hanno organizzato una nuova tappa di questo tour tra falò e feste del fuoco in Puglia.

focara grottaglie greenpuglia san ciro taranto falò fuoco tradizione 2Il fuoco nella mitologia greca e latina era simbolo di purificazione, di energia vitale e di gioia. Queste cerimonie pagane che scandivano i cicli stagionali della società agricola furono convertiti nei centri mediterranei cristiani in manifestazioni religiose.
A San Marco in Lamis sono dette fracchie, a Novoli e a Grottaglie focare, a Castellana Grotte fanove. Sono alte cataste coniche di sarmenti di vite e di potature di fruttiferi, fatte infuocare nelle notti fredde invernali. Quest’anno la cooperativa Serapia ha il piacere di accompagnarvi alla scoperta delle più belle feste del fuoco in Puglia.

La rassegna sul fuoco sacro di Puglia è iniziata a Castellana Grotte, è continuata a Novoli e adesso giunge a Grottaglie.

Già da alcuni giorni, i “maestri della foc’ra” hanno cominciato la costruzione della monumentale pira, capanna con tanto d’ingresso e comignolo fatta con tralci di vite, rami d’ulivo e legna di vario genere che arderà il 30 gennaio in onore di San Ciro.

Per quest’occasione, Serapia vi accompagnerà nei luoghi più importanti, imperdibili e nascosti della città di Grottaglie.

focara grottaglie greenpuglia san ciro taranto falò fuoco tradizionePasseggeremo nel centro storico, dalla chiesa matrice al castello, che ospita il Museo delle ceramiche, al celeberrimo “quartiere delle ceramiche”. Qui saremo ospiti di una casa-bottega figulina estremamente singolare, dove non faremo una semplice visita ma intraprenderemo un viaggio nel tempo e nella tradizione grottagliese. Inizialmente saremo attratti dai colori e dai particolari di migliaia di manufatti in terracotta, poi il maestro ci condurrà per corridoi stretti e ricavati nella roccia che ci sveleranno prima un giardino pensile segreto e poi addirittura una chiesa rupestre finemente affrescata.
Non potremo esimerci dal farvi scoprire un altro lato rupestre delle città: visiteremo, infatti, un frantoio ipogeo a ridosso delle antica mura.

Percorso di bassa difficoltà, lungo circa 4 km.

Si consiglia abbigliamento comodo e caldo, e di indossare scarpe da ginnastica.

L’attività si concluderà alle ore 20.30 circa, per assistere al fuoco della pira.

Appuntamento ore 18.00 al municipio di Grottaglie in Via XXIV Maggio (N 40°32’00,86” – E 17°25’39,80”).

Quota di partecipazione di 7 euro (3 euro i bambini fino a 12 anni). Per ogni coppia di adulti un bambino fino a 12 anni partecipa gratuitamente.

Info e prenotazioni: + 39 328 6474719 – info@cooperativaserapia.it

Advertisements
UN WEEK-END IN VALLE D’ITRIA, CERAMICA E NAIL ART

UN WEEK-END IN VALLE D’ITRIA, CERAMICA E NAIL ART

Riporto un post di una blogger extra-Pugliese, che descrive bene la città delle Ceramiche: Grottaglie, in provincia di Taranto. Fantastiche foto e qualche curiosità, come l’origine di uno dei manufatti artigianali di ceramica più famosi: il fiore, o ‘bocciolo’ che nella tradizione Pugliese, va regalato agli sposi come augurio di matrimonio fecondo, e ritroviamo agli angoli dei balconi, dei palazzi più belli di Puglia.

AnnaTì

La rivalutazione del territorio e lo sviluppo turistico che negli ultimi anni ha interessato la Puglia, ha permesso finalmente al mondo di scoprire le bellezze e le caratteristiche di questa incantevole regione.
Clima quasi tropicale, sole e mare, ne fanno il posto perfetto per passare le proprie vacanze, ma la Puglia non è solo questo. Oltre alle bellissime coste del Salento e del Gargano, questa regione è ricca di tesori ambientali, storici, artistici e, da non sottovalutare, anche gastronomici. Castel del Monte, la Terra di Bari, il Parco Nazionale dell’Alta Murgia con Altamura e Gravina e la bellissima Valle d’Itria sono solo alcune delle località che non devono mancare nell’itinerario di un turista.
Ed è proprio in quest’ultima che ultimamente ho deciso di passare un bel week end rilassante con il mio ragazzo.

La Valle d’Itria è un piccolo territorio a cavallo tra le province di Bari…

View original post 537 more words

Masserie sotto le stelle e Gravina di Riggio

Green Puglia vi invita alle escursioni organizzate ogni weekend dalla Cooperativa Serapia, guide turistiche della Puglia. Le proposte del prossimo fine settimana:

1.Sabato 21 giugno, Orto verticale in occasione di Masserie sotto le stelle a Ostuni, Brindisi

2.Domenica 22 giugno – trekking nella Gravina di Riggio a Grottaglie, Taranto

1.sabato 21 giugno MASSERIE SOTTO LE STELLE 

masserie stelleTorna la quarta edizione di “Masserie sotto le stelle”, la magica notte del solstizio d’estate da vivere tra laboratori didattici, danze​, canti e degustazioni sui sentieri della sostenibilità delle Masserie didattiche di Puglia. Quest’anno la cooperativa Serapia sarà presente a Masseria Ferri con un laboratorio didattico sulla creazione di un Orto Verticale. Grandi e piccini potranno imparare a creare in pochissimo spazio e con elementi di riciclo un giardino pensile da poter esporre anche sul balcone di casa, per avere sempre a portata di mano erbe aromatiche e ortaggi di stagione.

L’appuntamento per L’Orto Verticale di Serapia è alle ore 19,00; seguirà alle ore 20,00 una degustazione di prodotti tipici con grigliata all’aperto, allietata da canti e balli tradizionali; la serata terminerà con Stelle, costellazioni e miti del solstizio d’estate con l’astrofila Mimma Colella.

Appuntamento ore 19.00 presso Masseria Ferri in Contrada Ferro 1, Ostuni.

La quota di partecipazione è di 15 euro per gli adulti, 10 euro per i bambini (gratis fino a 4 anni).

info e prenotazione: 080 4395483 – 338 4395483 info@masseriaferri.com, info@cooperativaserapia.it

2.domenica 22 giugno LA GRAVINA DI RIGGIO

gravina riggio grottaglieUn’escursione fino al tramonto alla scoperta della gravina di Riggio, uno dei tanti canyon naturali che solcano il territorio di Grottaglie. La gravina si inserisce nel più ampio contesto del Parco Naturale Regionale “Terra delle gravine” caratterizzato dalla presenza di solchi carsici più o meno profondi e molti dei quali abitati sin dal periodo preistorico. Le gravine sono autentici scrigni di biodiversità dove sono presenti specie di piante e di animali ormai rari altrove.

Il percorso, ad anello, si svolgerà sul fondo della gravina, tra la lussureggiante macchia mediterranea e le pareti tufacee sulle quali l’uomo ha scavato antichi villaggi rupestri e chiese tuttora affrescate.

Il percorso è lungo circa 3 km e si concluderà alle ore 20.30.

Si consiglia di indossare scarpe da trekking.

Appuntamento ore 18.00 al parcheggio del Municipio di Grottaglie in via XXIV Maggio  (N 40°32’00,86″ – E 17°25’39,80″).

La quota di partecipazione è di 5 euro a persona (3 euro i bambini fino a 12 anni). Per ogni coppia di adulti, un bambino fino a 12 anni partecipa gratuitamente.

Info e prenotazione: 366 5999514 – info@cooperativaserapia.it.